Gemmoterapia

Ricordati che il miglior medico è la natura: guarisce i due terzi delle malattie

Farmacia Carrari di Carrari Dottor Marco

Gemmoterapia

“Ricordati che il miglior medico è la natura: guarisce i due terzi delle malattie” 

(Galeno)

Origine della Gemmoterapia

 

Si tratta di un nuovo sistema di cura con le piante, studiato e sperimentato nel 1956 dal dottor Pol Henry, medico di Bruxelles il quale nel 1958 pubblicò “Phytoempriothérapie - Gemmothérapie”. L’iniziale denominazioneFitoembrioterapia venne successivamente sostituita con il termine Gemmoterapia.

 

Cos’è e a cosa serve la Gemmoterapia

 

I Macerati Glicerici, indicati con la sigla M.G. denominati anche gemmoderivati sono preparazioni liquide ottenute dall’azione solvente di una miscela acqua-alcool-glicerolo su droghe vegetali fresche. Sono ottenuti per macerazione a freddo di gemme, giovani getti, ghiande, linfa, semi, giovani radichette provenienti esclusivamente da piante che vivono nel loro ambiente naturale, dunque non coltivate, raccolti nel loro tempo balsamico e utilizzati a poche ore dal raccolto. Il macerato base, secondo l’indicazione del 1965 da parte della Farmacopea omeopatica francese, si diluisce alla prima decimale 1:10 (1DH). Ciò significa che questo rimedio è tra il ponderale e il catalitico, dunque agisce mediante proprietà che non sono soltanto chimiche.

Il gemmoderivato agisce sfruttando la concentrazione dei fitormoni presente nei tessuti giovani delle piante. Questi tessuti sono in via di crescita e di moltiplicazione cellulare e vengono chiamati tessuti meristematici o embrionali proprio perché le cellule sono in continua riproduzione. In questi tessuti si riscontra un alto tenore di ormoni vegetali.

Le attività terapeutiche sono state studiate da Henry analizzando le variazioni delle proteine del siero del sangue: le albumine e le frazioni delle globuline. Attraverso una sinergica attività sul metabolismo della cellula, il gemmoderivato interferisce e riequilibra le perturbazioni dei rapporti proteici della stessa ripristinando le funzioni vitali dell’organismo cellulare in modo “dolce” e allo stesso tempo estremamente profondo.

I gemmoderivati agiscono sugli organi emuntori, dunque servono per disintossicare, rigenerare e curare le cellule. Hanno infatti un’azione di DRENAGGIO anche attraverso lo stimolo del sistema reticolo endoteliale, favorendo l’omeostasi cellulare e tissutale.

 

Ciò che rende particolarmente speciale questo rimedio è il fatto che, trattandosi di sostanza vegetale in via di formazione, contiene tutta la ricchezza minerale, ormonale, proteica ed enzimatica della pianta adulta. Ogni germoglio infatti rappresenta la cellula primitiva della pianta, l’origine di ogni sua componente diversificatasi durante lo sviluppo. La gemma è il gene più completo e vitale dell’intero vegetale e svolge un lavoro di terreno, permettendo un efficace miglioramento delle condizioni di salute del tessuto interstiziale e di conseguenza dell’intero organismo.

L’estrema maneggevolezza dei gemmoderivati li rende particolarmente utili per quelle categorie di soggetti sensibili che richiedono maggiore attenzione in fase di cura: sono i bambini, le donne in gravidanza e durante l’allattamento e gli anziani.

resta sempre in contatto con noi

Registrati alla newsletter